Lo sfigmomanometro a portata di mano

Misurare la pressione in casa non è mai stato così facile, almeno non fino a quando la tecnologia si è messa all’opera per creare degli strumenti necessari e medici, ad utilizzo dei pazienti o di chiunque voglia monitorare la propria pressione. Il misuratore di pressione permette di controllare in qualsiasi momento la pressione del sangue, che dovrebbe sempre rimanere entro certi limiti, per essere considerata normale, di conseguenza, quando non è bilanciata può causare dei seri disturbi; la pressione del sangue, indica quindi anche la condizione generale del nostro corpo e quindi nel caso ci siano problemi di pressione, potrebbe essere un piccolo campanello d’allarme che qualcosa nel nostro corpo non funziona benissimo.

I valori di riferimento che si considerano per una pressione ottimale variano a seconda dell’età, e nel calcolo della pressione esiste una MASSIMA e una MINIMA; partendo dalla pressione dei bimbi massima 80 e minima 45, arrivando ai trenta con una massima 120 e minima 80, e più avanti con l’età, la pressione tende a salire arrivando ad una massima di 140 per una minima di 85. In maniera più generale i valori medi di un adulto oscillano tra i 120 e i 90, in condizione di buona salute, e la pressione varia anche durante la giornata, raggiungendo i valori minimi quando dormiamo, alzandosi mentre pratichiamo dello sport, la sua variazione dipende da molti fattori.

Il tipico sfigmomanometro che pensiamo è quello del dottore, che funziona tramite un laccio intorno al braccio che va a stringerlo, in questo modo blocca il passaggio del sangue e permette alla macchina di stabilire il valore della pressione massima, quando il laccio si sgonfia del tutto finirà con il calcolare la pressione minima. Lo sfigmomanometro manuale è uno strumento in grado di misurare la pressione in maniera molto precisa, e si tratta infatti di un dispositivo medico abbastanza costoso. Se al contrario, stai pensando di acquistarne uno per il tuo utilizzo, ti consiglio di cominciare a cercare le opzioni digitali, che hanno vari prezzi, ovviamente anche al tipo di precisione e di qualità dello strumento stesso.

Il modello digitale

Si tratta infatti, di uno strumento in grado di misurare la pressione del sangue in maniera molto meno invasiva, rispetto al suo fratello manuale e permette di misurare la pressione del sangue tramite un bracciale che funziona in maniera automatica, i dottori più al passo con i tempi, hanno infatti un misuratore di pressione digitale a pressione, con il display digitale, che segna esattamente la pressione del tuo sangue, funziona in maniera oscillante e si gonfia e si sgonfia automaticamente.

Altri modelli meno costosi, permettono di misurare la pressione dal dito o dal polso, anche se solitamente i valori più precisi si ottengono con misuratori di pressione con bracciale. Si tratta di dispositivi abbastanza tecnici, per cui se non hai molta dimestichezza con tutto questo, ti conviene cercare qualcosa di più semplice oppure cerca di chiedere al tuo dottore di indicarti le marche che producono misuratori di pressione qualitativi.